3462267278.8dd5717.6eaab950494247a2b12bc9b2f23470d0

Il servo misterioso

Nella Basilica di Sant’Apollinare Nuovo la prima delle scene cristologiche della parete destra raffigura l’ultima cena

Nella Basilica di Sant’Apollinare Nuovo, la prima delle scene cristologiche della parete destra, raffigura l’ultima cena, un’immagine che si colloca tra le primissime rappresentazioni di questo passo evangelico. Il Cristo siede nel posto di onore, speculare a lui è l’apostolo Giuda. L’intera scena è dominata da un intenso gioco di sguardi che si fissano su Gesù e su Giuda ad indicare il tempo del tradimento: tre dei discepoli più vicini al Signore hanno lo sguardo saldo su di lui, mentre gli altri otto puntano gli occhi sul traditore. Anche Giuda guarda il Signore e si viene così a chiudere un cerchio ideale, suggerito anche dalla disposizione dei discepoli serrati nei loro abiti bianchi, stretti gli uni accanto agli altri. Sulla mensa sono sette pani e due grossi pesci a richiamare il miracolo della moltiplicazione dei pani e dei pesci. Stranamente, un disegno di Felice Kibel presenta alle spalle di Cristo un servo che porge una brocca. Il Ricci, sostenendo l’infondatezza di questa figura, tenta di dare una risposta a questo bozzetto:

«Può pensarsi che, precipitato in antico quell’angolo estremo di mosaico, come infatti mostra la tarda ripresa, il vano fosse tardi riempito d’intonaco e dipinto, se pure, essendoci la lacuna, non fu idea e proposta dello stesso Kibel quella di riempirla con tale figura e la indicò in quei disegni. Certo non se ne ha altra notizia né storica, né grafica».

Disegno di Felice Kibel tratto da C. Ricci, Tavole Storiche, Fasc. IV.

Giovanni Gardini

https://www.ravennaedintorni.it/rd-blog/cartoline-da-ravenna/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

close

Giovanni Gardini ti invita ad iscriverti alla sua newsletter e a seguirlo sui social

Visit Us
Follow Me
Tweet