3462267278.8dd5717.6eaab950494247a2b12bc9b2f23470d0

Collage musivi

Grafiche anni '30 per il Congresso Eucaristico Regionale

Nel 1930, dal 14 al 18 maggio, Ravenna fu sede del Congresso Eucaristico Regionale, un evento che vide una grande adesione di clero e di fedeli da tutta la Regione Flaminia. Il Congresso fu preparato con grande attenzione:

«si progettò la propaganda con la stampa e la parola. Fu diffuso per tutta la Regione il Manifesto col proclama; e incominciò nel mese di febbraio la propaganda orale, che si è svolta con una certa intensità non ostante il piccolo numero delle persone disponibili. Non solo nei giorni festivi e in più luoghi, contemporaneamente, ma anche in molti giorni feriali; nei grandi e nei piccoli centri, e anche in umili parrocchie, in chiese, in teatri, si è fatto sentire l’appello di Ravenna».

Il manifesto, la cui immagine fu riprodotta anche in cartoline e santini, fu realizzato su disegno del Prof. Giovanni Minguzzi, docente dell’Accademia di Ravenna, che s’ispirò, evidentemente, ai temi presenti nei monumenti ravennati. Nella parte superiore egli pose la figura di Sant’Apollinare nell’atto di celebrare Messa a un altare simile a quello collocato al centro della Basilica di Classe. Sulla mensa figura una piccola tovaglia liturgica come quella che copre l’altare di Melchisedek nel mosaico classense. Sopra l’altare è posto un prezioso calice sul quale splende l’ostia consacrata segnata da una croce greca. Tre pecorelle per parte – «simboleggianti i fedeli, che accorrono a pascersi del mistico cibo» – si dirigono verso l’altare. Nell’abside splendono luminose stelle.

Giovanni Gardini

https://www.ravennaedintorni.it/rd-blog/cartoline-da-ravenna/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

close

Giovanni Gardini ti invita ad iscriverti alla sua newsletter e a seguirlo sui social

Visit Us
Follow Me
Tweet