«A pranzo secondo il solito!!!»

Una solenne processione con le reliquie di Rinaldo da Concorezzo e la curiosa testimonianza di un giovane seminarista...
La processione di Rinaldo
La processione con le reliquie di Rinaldo da Concorezzo

Rinaldo da Concorezzo fu arcivescovo di Ravenna dal 1303 sino 1321, anno della sua morte. Fu sepolto in Duomo in un antico sarcofago e, lungo il corso dei secoli, la sua tomba venerata è stata oggetto di varie ricognizioni fino all’ultima avvenuta nel 1908. In occasione di quella ricognizione fu organizzata una solenne processione con le sue reliquie e di essa restano diverse testimonianze. Oltre ad una breve descrizione lasciataci da Gaetano Savini e alla cronaca redatta da don Cesare Uberti canonico della metropolitana e custode delle Sacre reliquie, c’è un racconto, più colloquiale, nei Diari del Seminario Arcivescovile dei Ss. Angeli custodi, composto da chi, allora, aveva l’incarico di compilare le cronache quotidiane della vita del Seminario:

«Maggio. 1. Venerdì. Vacanza da scuola. Studio dalle 8, 45 alle 9, 45. Alle 10 tutti in Duomo, dove ascendiamo il Palazzo Arcivescovile e si ordina con a capo l’Arcivescovo in Pluviale la Processione per il Battistero e tutta la piazza Duomo, trasportando le ossa del glorioso S. Rainaldo (…). Dopo alla Processione, c’è, secondo il solito, la Messa Pontificale, celebrata quest’anno dal Canonico Teologo Pio Bignardi. Al Vangelo l’Arcivescovo, che assiste alla Messa in Pluviale, tiene un apposito discorso sopra San Rainaldo. Alle 12, 15 usciamo dal Duomo (…). In refettorio a pranzo secondo il solito!!!».

Forse, vista l’occasione, i seminaristi avevano sperato in un pasto migliore. Immagine dall’Archivio Storico Diocesano di Ravenna. 

Giovanni Gardini

https://www.ravennaedintorni.it/rd-blog/cartoline-da-ravenna/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

close

Giovanni Gardini ti invita ad iscriverti alla sua newsletter e a seguirlo sui social

Visit Us
Follow Me
Tweet