Tag: unesco

Sant'Apollinare in Classe

Ravenna, la trasfigurazione

Nell’abside della Basilica di Sant’Apollinare in Classe risplende la scena della Trasfigurazione.

Bombardamenti a Sant'Apollinare Nuovo

Per una cultura di pace

Dopo circa due minuti e forse meno, uno scoppio enorme fu udito da tutta la città: una bomba era caduta sul culmine della facciata a sinistra della Basilica di S. Apollinare Nuovo.

Massimiano

Massimiano di Pola

Il 14 ottobre del 546, a Patrasso, Massimiano fu consacrato vescovo da Papa Vigilio per volontà dell’imperatore Giustiniano.

Corteo imperiale

Massimiano arcivescovo di Ravenna

Il 14 ottobre del 546, a Patrasso, Massimiano fu consacrato vescovo da Papa Vigilio per volontà dell’imperatore Giustiniano.

Ultima cena

Appunti sulla raffigurazione dell’ultima cena nella Basilica di Sant’Apollinare Nuovo

La raffigurazione dell’ultima cena tratta dalla Basilica di Sant’Apollinare Nuovo apre il ciclo delle tredici scene cristologiche della parete destra, dove sono riportati episodi della passione e resurrezione del Cristo, immagini ascrivibili, al pari di quelle della parete sinistra che mostrano il Signore potente in opere e parole, all’epoca teodoriciana.

Cattedra di Massimiano

La cattedra d’avorio di Massimiano: uno sguardo d’insieme

Al primo piano del Museo, all’interno dell’antica torre Salustra è custodita la cattedra d’avorio, documento di straordinaria importanza, brano unico che ci riporta alla chiesa ravennate del VI secolo quando nel 546 Massimiano di Pola, per espressa volontà imperiale, venne nominato, da Giustiniano, alla sede episcopale come successore del vescovo Vittore.
Apostoli

Gli apostoli nei monumenti ravennati

Costante è la presenza degli apostoli nei monumenti ravennati di V e VI secolo. Essi sono rappresentati
a figura intera oppure a mezzo busto all’interno
di preziosi clipei

close

Giovanni Gardini ti invita ad iscriverti alla sua newsletter e a seguirlo sui social

Visit Us
Follow Me
Tweet